Medicina sostenibile

Intervista al Dott. Cristiano Ariatti

Il Dr. Cristiano Ariatti, ideatore dei centri di medicina specialistica ALCOR, e la mission alla base della struttura. Un’idea di medicina sostenibile, accessibile a tutti, low cost ma senza rinunciare a qualità del servizio, professionalità del personale e tecnologia avanzata.

Cos’è ALCOR: la mia idea di medicina sostenibile

Il Centro di Medicina Specialistica ALCOR è un centro medico ad alta specializzazione e a tariffe sostenibili. Questa iniziativa nasce dall’esigenza di creare, anche nel nostro territorio, una salute accessibile.

Cosa si intende per salute accessibile?

Una sanità privata, in grado di coniugare eccellenza e prezzi calmierati. In sintesi una sanità etica.

Questa ricetta è sufficiente?

No, non è sufficiente. Mancano due aspetti fondamentali per dare a questo progetto qualcosa di innovativo, che in ALCOR riteniamo centrali: la rapidità degli interventi e la centralità della persona.

Il primo livello di innovazione in ALCOR sta nella tipologia del servizio. ALCOR vuole dare risposta ai pazienti che nel servizio sanitario nazionale non trovano una soluzione adeguata o che non possono permettersi una valida alternativa nei sempre più costosi studi privati.

Il secondo livello di innovazione riguarda la prestazione del servizio. Nella medicina specialistica ambulatoriale si stanno presentando ormai da molto tempo due grossi problemi: le lunghissime liste d’attesa e la spersonalizzazione del servizio, con sempre meno attenzione al rapporto medico-paziente e alla possibilità di scegliere il professionista mantenendo un rapporto terapeutico di continuità.

Dove si colloca questa iniziativa?

ALCOR sta esattamente a metà tra l’ottima sanità pubblica, che presenta però i limiti di cui si è appena discusso e la sanità privata, accessibile solo a chi ha parecchi soldi. Il centro di medicina specialistica ALCOR vuole stare proprio in quel vuoto ai cui estremi stanno la sanità pubblica e quella privata.

Guardando le tariffe del centro si legge che in ALCOR si esegue un’ecografia a 54€ o una visita a 49€ senza liste d’attesa. Viene spontaneo chiedere se questo modello aziendale sia sostenibile.

Certamente. Ritengo assolutamente possibile una impostazione aziendale in campo sanitario che possa permettersi sia alta qualità sia una politica attenta ai costi (low-cost) ma contemporaneamente garantire il massimo dell’efficacia e di sostenibilità nel tempo. Idealmente, prima di avventurarmi in questo progetto, mi sono posto due riferimenti in campi completamente diversi: da una parte le compagnie aeree low-cost, che hanno saputo offrire un buon servizio guadagnando e contenendo i costi; dall’altra parte il notevole progresso tecnologico in campo bio-medico, la telemedicina e il digitale che permettono oggi con investimenti decisamente sostenibili di garantire servizi di eccellente qualità.

Si pensi ad esempio alla possibilità concreta che esiste oggi di eseguire una ecografia a domicilio con strumenti trasportabili e di grandissima precisione. Una persona anziana oggi può ricevere consulenze specialistiche diagnostiche direttamente a casa propria, evitando il disagio di andare in una struttura esterna, spesso con una autoambulanza o accompagnata da un parente che magari ha dovuto chiedere permessi o mezza giornata di ferie al lavoro.

Non credo dunque sia tanto un problema di sostenibilità e di risorse economiche quanto di mentalità, di “etica” e di capacità di trovare e promuovere soluzioni “semplici” e proprio per questo innovative. Prendiamo ancora ad esempio le compagnie aeree low-cost, che hanno saputo valorizzare i piccoli scali aeroportuali, hanno valorizzato le capacità dell’utenza sia nella prenotazione che nelle valutazioni, sfruttando al massimo la tecnologia digitale che è essa stessa spesso low-cost e permette di dare un servizio molto più preciso, abbattendo notevolmente i costi dell’azienda.

Infine la sostenibilità di questo progetto proviene per grande merito dai colleghi che lavorano con me: tutti giovani, motivati, professionalmente molto preparati e che hanno capito e sposato questo progetto con grande entusiasmo. Sono tutti specialisti che lavorano in strutture ospedaliere o strutture convenzionate, che riescono a dedicare del tempo ad ALCOR, facendo veramente notevoli sacrifici.

Alcor di Nibbiola

Via Gramsci 16
28070 Nibbiola (NO)
Tel. 0321 884443

Alcor di San Nazzaro Sesia

Piazza Vittorio Veneto 4
28060 San Nazzaro Sesia (NO)
Tel. 0321 834234

Contattaci per prenotare una visita specialistica, ad un costo sostenibile e senza lista d’attesa.
Troveremo insieme il giorno e l’orario più adatti alle tue esigenze, in breve tempo