Ecocolordoppler dell’aorta addominale

Esame ecografico che consente di valutare la parete del vaso, il flusso di sangue che scorre al suo interno e la presenza di dilatazioni e di placche aterosclerotiche o calcificazioni. L’esito è immediato.

Per chi è la visita o esame?

Costo dell’esame/visita in alcor

95€

Costo dell’esame/visita a domicilio

190€

Esame

L'Ecocolordoppler dell’aorta addominale consente di valutare diverse patologie dell’aorta, tra cui le più frequenti sono l'aneurisma e le steno-ostruzioni. È molto importante fare diagnosi di aneurisma dell’aorta addominale (che spesso avviene in modo incidentale poiché asintomatico) perché potenzialmente pericoloso, in quanto può essere causare una grave emorragia, che nella maggior parte dei casi si rivela fatale. Il paziente si stende sul lettino in posizione supina, con l’addome scoperto e il medico rileva le immagini appoggiando la sonda ecografica sulla pelle, sulla quale prima cosparge un gel per facilitarne lo scorrimento.

Non è doloroso, né invasivo.

Osserva una dieta priva di scorie per tre giorni: non bisogna mangiare frutta, verdura, pane e pasta; si possono invece mangiare le carni bianche, il pesce, il riso e le patate. Bevi molta acqua e tieni l’intestino ben pulito, assumendo nei tre giorni che precedono l’esame 2 compresse di Puntuale alla sera. Il giorno dell’esame devi essere a digiuno da almeno 8-10 ore.

L’esito è immediato.

Servizio attivo nelle sedi di
Professionisti a tua disposizione
Costo dell’esame/visita in alcor

-€

Costo dell’esame/visita a domicilio

190€

Esame

L'Ecocolordoppler dell’aorta addominale consente di valutare diverse patologie dell’aorta, tra cui le più frequenti sono l'aneurisma e le steno-ostruzioni. È molto importante fare diagnosi di aneurisma dell’aorta addominale (che spesso avviene in modo incidentale poiché asintomatico) perché potenzialmente pericoloso, in quanto può essere causare una grave emorragia, che nella maggior parte dei casi si rivela fatale. Il paziente si stende sul lettino in posizione supina, con l’addome scoperto e il medico rileva le immagini appoggiando la sonda ecografica sulla pelle, sulla quale prima cosparge un gel per facilitarne lo scorrimento.

Non è doloroso, né invasivo.

Osserva una dieta priva di scorie per tre giorni: non bisogna mangiare frutta, verdura, pane e pasta; si possono invece mangiare le carni bianche, il pesce, il riso e le patate. Bevi molta acqua e tieni l’intestino ben pulito, assumendo nei tre giorni che precedono l’esame 2 compresse di Puntuale alla sera. Il giorno dell’esame devi essere a digiuno da almeno 8-10 ore.

L’esito è immediato.